DAEMONS BELLA VITTORIA SUI CHIEFS

28 marzo 2017.Bella vittoria per i Daemons di coach Rossi che, al termine dello Special Clinic for Charity, davanti ad un folto pubblico hanno finalmente interrotto la serie negativa convincendo contro i tenacissimi Chiefs Ravenna.

La partita cominciava in salita con gli avversari che, partendo per primi in attacco, raggiungevano la endzone demone dopo soli quattro giochi offensivi grazie al lungo touchdown di Fiumana, ottimamente pescato in profondità dall'ottimo Malta per il momentaneo 0-7. I Daemons, comunque, immediatamente rispondevano agli avversari grazie ad un lungo drive offensivo, passato per le mani di Crimella e terminato fra quelle del Tight End Lombardini.

Sul 6-7 per gli ospiti cominciava il secondo quarto e il canovaccio, per il momento, non cambiava. Malta trovava i suoi ricevitori con regolarità ed era ancora il piccolo e veloce Fiumana a varcare la endzone, pescato ancora dal suo Quarterback per il 6-13. I Chiefs, tra l'altro, con una finta di calcio trasformavano da due punti allungando ulteriormente per il 6-15. La risposta demone era rabbiosa e al termine del secondo lungo drive offensivo Crimella pescava Mondin nell'angolo sinistro della endzone avversaria issando il punteggio sul 13-15. Col medesimo punteggio si andava negli spogliatoi dopo una clamorosa occasione persa dall'attacco demone di allungare, dopo che la difesa aveva, finalmente, cominciato a prendere le misure dell'attacco romagnolo.

Nel secondo tempo saliva in cattedra il "Red Wall": il nuovo sistema difensivo prendeva finalmente forma e la difesa demone concedeva pochissimo agli avversari, regalando posizioni di partenza molto favorevoli all'attacco. Attacco che approfittava prima con Lombardini, alla sua seconda segnatura personale e poi, dopo l'intercetto chiave di Alberto Villa, con lo stesso Crimella che fissava il punteggio sul definitivo 25-15.

Il quarto periodo scivolava via velocemente con i Chiefs ormai non più in grado di muovere la palla con regolarità e con i Daemons che amministravano il risultato consegnando la palla e la vittoria nelle mani del runninback Pileci, il quale spegneva le residue speranze degli avversari a suon di primi down.

Questa vittoria ci voleva: ci voleva per sbloccare un reparto, quello offensivo, che sembrava in crisi; ci voleva per rivedere in campo il vero "Red Wall". E ci voleva, soprattutto, per dimostrare che, anche di fronte ad un avversario di tutto rispetto e con un formidabile attacco, i Daemons ci sono. E non si possono fermare perchè già settimana prossima li aspetta il difficilissimo secondo interdivisionale a Verona, nella tana dei Mastini.

Foto di Juliana Juice

© Riproduzione riservata