PRYOR
SCATENATO,
AI RHINOS
IL DERBY!

26 marzo 2017. Week #4 del campionato di Prima Divisione e allo Stadio Ganni Brera di Pero va in scena l’unico Derby di questa Regular-Season tra Rhinos e Seamen, malgrado le numerose ed importanti assenze nelle fila nero-arancio (Vikhnin, Elmi, Forlai, Moronesi) la banda di coach Ault è uscita vittoriosa! Pronti e i Seamen colpiscono subito con i lanci del QB Luke Zahrdaka che va per due volte dal suo bersaglio preferito Reece Horn, soprattutto il secondo che ha portato i Seamen dalle proprie 42 al 1st & goal sulle 5 Rhinos con una catch in Cover 2 del WR USA, sarà poi lo stesso QB oriundo portare l’ovale in End-Zone con una corsa personale dopo un FLAG per falsa partenza.
Risposta Rhinos immediata, le corse di Querzola (infortunato poi nel 2° quarto) portano i nero-rancio fino alle 20 degli avversari, Cira corre ma viene fermato subito, al 2° snap TJ risponde al collega dei Seamen con una corsa da 20 yards per il 7-7.

L’attacco Seamen torna in auge, McNeal ferma una corsa di Zahradka su situazione di 3° e 15, 4° down e 5 yards per i Seamen che giocano, Zahradka trova il suo alfiere Horn che arriva fino alle 21 Rhinos rischiando anche di perdere la palla. Drive da cui i Rhinos escono vincenti perché Della Vecchia intercetta in End-Zone Zahdarka, drive che ha visto i Seamen affrontare in 1st & Goal dalle 18 Rhinos dopo una doppia-FLAG.

TJ torna e va quasi in Touchdown con Gabriele Arioli in situazione di 3° e 17 sulle proprie 34…ma una FLAG (Blocco illegale della OL) rovinerà la festa Rhinos, 3° e 27 da cui i Rhinos non riusciranno ad uscirci forzati al PUNT!
Stessa sorte per i Seamen che in situazione di 3° e 19 subiscono il SACK, il calcio di Morant non è lungo e l’attacco nero-arancio parte dalle 35 dei marinai; è il momento di Ervis Cira, prima corsa da 4 yards e poi volata di 29 fino ad una yards dalla trasformazione, TD che arriva al 2nd & Goal col solito Pryor che di forza (e un Face-Mask) riesce a segnare, EP buono di Catalani e 14-7.
Gli ospiti armano il braccio di Zahradka e con Horn arrivano fino alle 15 Rhinos ma il QB della Nazionale per 3 volte non troverà i suoi ricevitori, 4° e 10 e FG di Di Tunisi tra i pali per il 14-10, punteggio col quale le squadre andranno negli spogliatoi malgrado l’ultima cavalcata di Pryor.

La ripresa dove le difese non concedono niente fino a quando, dopo un 3-And-Out, Paul Morant calcia un ottimo punt per i Seamen costringendo i nero-arancio a partire dalle proprie 3 yards; TJ corre per 12 yards e con un Face Mask i Rhinos si portano sulle proprie 35, ancora il #10 corre per 40 yards e arriva da solo sulle 33 Seamen.
Torna in scena Ervis Cira, le sue corse portano i Rhinos al 1st & Goal sulle 5 yards, sarà ancora “TJ Terrific” con un corsa al 3° tentativo a consegnare l’ovale in End-Zone, Catalani stavolta sbaglia ed è 20-10.
I Seamen accusano il colpo e dopo l’ottimo ritorno di Bonaparte (34 yds) arriva il FUMBLE recuperato dai Rhinos sulle 40 dei marinai!

I Rhinos sentono l’odore del sangue, un completo di TJ per Asparvio Peveraro vale il 1° down Rhinos sulel 25 Seamen e poi, ancora una volta, TJ prende l’ovale, semina il panico e vola al Touchdown del 26-10, EP non verrà calciato per fallo di Morant su Fonti (holder), Chris Ault va da 2 ma TJ verà intercettato.

La partita di fatto finirà qui, i Seamen non riusciranno a riaffacciarsi nella metà campo Rhinos i quali, all’ultimo drive, arriveranno al 4th & Goal a 3 yards ma il cronometro segnerà la fine.

Le parole di Coach Ault: " Per la nostra squadra si tratta di una grande vittoria! Abbiamo avuto molti infortuni ma i ragazzi hanno giocato un’ottima partita, TJ Pryor è il più grande giocatore in Italia, uno dei miglior QB che io abbia mai allenato, settimana scorsa non ha brillato e oggi ha dimostrato il campione che è. Abbiamo 3 Running-Backs che competono quando entrano e la loro competizione rende la squadra migliore."

© Riproduzione riservata